Vai a…
RSS Feed

GLOBALIZZAZIONE E LOCALIZZAZIONE
SISTEMI OPPOSTAMENTE IDENTICI

La Globalizzazione, millantata come via per una universale liberalizzazione si sta rivelando in strumento di speculazione e di prepotenza mercantile, finanziaria e informatica. La risposta ai guasti della “Globalizzazione” è rappresentato dalla “Glocalizzazione” non intesa come un “rimedio” strumentale e subordinato ma come autentico “sistema alternativo”. Significa rispetto del prodotto e delle tecniche produttive locali come espressioni di una tradizione, di una cultura particolare, di abilità originali di cui i fattori costruttivi della “Globalizzazione” possono favorire la diffusione e lo sviluppo del prodotto locale e delle sue caratteristiche nel momento che si affronta il mercato globale.

 » Leggi di più: GLOBALIZZAZIONE E LOCALIZZAZIONE
SISTEMI OPPOSTAMENTE IDENTICI  »

Fast in Time

La SVEZIA sull’orlo di una BOLLA IMMOBILIARE
A perderci saranno soprattutto i risparmiatori
e gli investitori in Bond

La guerra valutaria sta creando distorsioni evidenti sui mercati e sull’economia reale. La Svezia è ormai sull’orlo di una bolla immobiliare, mentre l’Australia si vedrà costretta ad abbassare i tassi già dal prossimo mese, secondo le previsioni degli analisti.
Danimarca e Svizzera hanno seguito le orme della Bce, che ha varato un piano di Quantitative Easing da 1.100 miliardi di euro a inizio marzo. Persino la Russia ha abbassato i tassi,

 » Leggi di più: La SVEZIA sull’orlo di una BOLLA IMMOBILIARE
A perderci saranno soprattutto i risparmiatori
e gli investitori in Bond  »

LA FED TREMA
si stima che il BOOM TOSSICO degli ASSET
sia una BOLLA da DUE TRILIONI di U$D

“Aspettare troppo tempo prima di alzare i tassi di interesse non sarebbe saggio”. Lo ha detto chiaramente Janet Yellen, numero uno della Fed, nel corso delle audizioni che si sono svolte in questi giorni al Congresso Usa. Wolf Richter, del sito omonimo Wolfstreet.com, fa notare come questa frase “waiting too long”, ovvero aspettare troppo tempo, sia sempre più presente nei discorsi che vari funzionari della Federal Reserve stanno tenendo da diverse settimane. Il sospetto è che la Fed sappia qualcosa che noi non sappiamo,

 » Leggi di più: LA FED TREMA
si stima che il BOOM TOSSICO degli ASSET
sia una BOLLA da DUE TRILIONI di U$D  »

LAST in TIME

CRISI DEL CREDITO SCENARI ECONOMICI FUTURI E FONDI EUROPEI

Per comprendere la crisi economica mondiale e che cosa si può fare per risolverla è necessario capire il ruolo che il credito ha avuto nel determinarla. Quando il credito si espande rapidamente, spinge in avanti la crescita economica. Con un volume maggiore di credito, i consumatori spendono di più e di conseguenza i guadagni delle imprese fanno altrettanto. Le aziende quindi in queste condizioni di “benessere” assumono più impiegati, comprano un maggior volume di materie prime ed espandono la produzione.

 » Leggi di più: CRISI DEL CREDITO SCENARI ECONOMICI FUTURI E FONDI EUROPEI  »

2018 NEW DEAL
per INFRASTRUTTURE E PRIVATIZZAZIONI

 Nel 2017 il costo medio delle emissioni di Titoli di Stato è sceso all’1,38%. Eppure il debito dello Stato continua a salire né si riduce in modo significativo la montagna di interessi, oltre 84 miliardi, che lo Stato – cioè i cittadini italiani – è costretto a pagare (compreso il buco di 8 miliardi riferito dal Financial Times sui contratti derivati stipulati dal Tesoro italiano).
Invece, secondo il direttore generale del Debito pubblico,

 » Leggi di più: 2018 NEW DEAL
per INFRASTRUTTURE E PRIVATIZZAZIONI  »

MUST in TIME

TITOLI DI STATO SVIZZERI
A INTERESSE NEGATIVO
FAVORITI DA MOLTI INVESTITORI

 

Non occorre certo essere dei maghi della finanza per capire che l’eurozona è in crisi e che le cose peggiorano di giorno in giorno ma se qualcuno ancora avesse dei dubbi allora dovrebbe dare un’occhiata a una notizia che in Italia è stata completamente censurata perché dimostra che la situazione è veramente grave.

Alcuni giorni fa il governo svizzero ha venduto all’asta titoli di stato decennali per un valore di 232,51 milioni di franchi (circa 210 milioni di euro) e la cosa potrebbe sembrare normale se non fosse per il fatto che tali titoli sono stati collocati con un interesse negativo del -0,055%,

 » Leggi di più: TITOLI DI STATO SVIZZERI
A INTERESSE NEGATIVO
FAVORITI DA MOLTI INVESTITORI  »

DAL BUON SENSO
IL BUON GOVERNO
JQ WILSON E LE FINESTRE ROTTE

finestre-rotteIl pensiero dominante di un teoreta realista, non sopravvaluta il vero in astratto, ma lo riconduce al concreto delle azioni. Questo il senso delle dottrine buonsensiste di James Q. Wilson. Alle sue analisi su come si dovrebbe governare, sono rimaste una pietra miliare sul metodo per l’ottenimento di risultati sociali rilevanti. A lui si deve in larga parte il ritorno delle autorità americane al buon senso circa la pubblica amministrazione e il giusto ruolo del governo dopo le follie di un passato mai abbastanza trascorso.

 » Leggi di più: DAL BUON SENSO
IL BUON GOVERNO
JQ WILSON E LE FINESTRE ROTTE  »